Formazione e aggiornamenti a tema

Offerta  ed organizzazione di eventi formativi  in piccolo, medio e grande gruppo, seminari, corsi di aggiornamento, anche con la collaborazione di esperti esterni, sui seguenti temi:

 

  • le fasi evolutive e i momenti critici del ciclo vitale dell'individuo e della famiglia
  • lo sviluppo affettivo e cognitivo del bambino, indicatori di rischio, 
  • lo sviluppo del linguaggio e i suoi disturbi: quando, come e con quali strategie intervenire
  • disagio scolastico e "mal di scuola"
  • l'apprendimento e i suoi disturbi
  • il bilinguismo e le problematiche ad esso correlate
  • ritardo mentale, gravi difficoltà di comunicazione e  strategie di comunicazione aumentativa
  • quesiti educativi e problemi comportamentali in età evolutiva e nell'adolescenza
  • conflitti e difficoltà nel dialogo intra-famigliare e transgenerazionale
  • crescere il figlio di altri genitori: adozioni  ed affidi

 

anno scolastico 2013-2014        

 PROPOSTA FORMATIVA .

CICLO DI INCONTRI PER INSEGNANTI  E EDUCATORI

I Dirigenti scolastici, o gli   

 operatori interessati possono telefonare al

n 338 9302895 o inviare mail a  anna.valentini2012@mail.com

 



FORMAZIONE SU TEMA


Gli incontri, a numero chiuso, hanno  cadenza quindicinale o  mensile e sono dedicati ad insegnanti, coordinatori pedagogici, educatori.

I temi proposti sono i seguenti:

 

  1. Separazioni difficili ed eventi traumatici:fattori protettivi e fattori di rischio nei bambini.
  2. Difficoltà nella comunicazione con le famiglie:esempi e role playing.
  3. Difficoltà scolastiche e disturbi specifici dell'apprendimento. Strategie per una didattica efficace-
  4. L'intelligenza numerica. potenziare i processi alla base delle difficoltà dell'apprendimento matematico
  5. I prerequisiti dell'apprendimento matematico
  6. Il disturbo specifico del linguaggio
  7. Bilinguismo e difficoltà d'apprendimento scolastico
  8. Sviluppo delle abilità di comprensione del testo e del pensiero narrativo
  9. Come rendere più efficace la comunicazione del bambino con gravi difficoltà
  10. Difficoltà nell'alimentazione, disturbi del sonno, crisi oppositive in età evolutiva  

 

 

NOTE

 

  • Gli incontri si terranno nel pomeriggio presso lo Studio, in corso Alberto Pio, 47 CARPI, in date da concordare con i partecipanti

  • Il percorso formativo, qualora richiesto dal Dirigente Scolastico nell'ambito delle proposte programmate dalla Scuola, può essere svolto presso la sede scolastica

  • E' possibile optare per un breve ciclo di incontri su ognuno dei temi elencati oppure scegliere uno.due argomenti da sviluppare e approfondire durante più incontri nel corso dell'anno scolastico

  • La Formazione può essere caratterizzata dall'esposizione di una relaziine introduttiva dell'esperto sul tema della giornata, seguita da una discussione ed un approfondimento con i partecipanti, che potranno portare loro esperienze per dare più concretezza ai contenuti della giornata

  • Verrà utilizzato anche il metodo del role-playing per rendere più interattiva la formazione

  • I tempi e la durata pel percorso formativo verranno concordati col Dirigente Scolastico o col Referente da lui desigmato ed i contenuti rivisitati alla luce dei bisogni rilevati dal committente

 

PROGETTO FORMATIVO PER DOCENTI

 

Difficoltà scolastiche e Disturbi specifici dell’apprendimento: conoscere per intervenire

 

 PRESENTAZIONE

Le difficoltà di apprendimento rappresentano uno dei problemi più rilevanti in ambito scolastico. Tali difficoltà sono di svariato tipo e possono manifestarsi con diversi gradi di severità, incidendo su singole discipline o sul rendimento scolastico generale, e provocando talvolta problemi a livello di adattamento, senso di autoefficacia, autostima e motivazione allo studio.

In tale prospettiva diventa essenziale che la scuola recuperi la centralità del suo ruolo e si costituisca come luogo privilegiato per individuare e rispondere in modo tempestivo e mirato ad una varietà di bisogni espressi dagli alunni, così da garantirne una piena inclusione nella vita scolastica e un adeguato raggiungimento degli obiettivi di apprendimento.

OBIETTIVI

In linea con tali premesse, il corso si propone di offrire un’occasione formativa finalizzata a promuovere una miglior conoscenza circa le caratteristiche delle principali difficoltà di apprendimento e le strategie operative da attivare con alunni DSA o che in generale manifestano Bisogni Educativi Speciali (BES), con riferimento a quanto delineato anche all’interno della DM 27.12.2012 e della successiva CM n.8 del 6 Marzo 2013.

Il confronto tra insegnanti ed esperte che operano nell'ambito della psicopatologia dell’apprendimento ha la finalità di riconoscere e valorizzare le azioni che già quotidianamente vengono messe in atto a sostegno di questi alunni e di fornire ulteriori spunti operativi per realizzarne nuove.

 

CONTENUTI

La proposta formativa verterà sui seguenti contenuti:

Prima parte

  • Difficoltà scolastiche: quali fattori possono ostacolare l'apprendimento

  • Differenza tra difficoltà e Disturbo dell'Apprendimento

  • I Disturbi Specifici dell'Apprendimento: cosa sono e come si manifestano

Seconda parte

  • Quali interventi possibili per alunni con DSA e che manifestano Bisogni Educativi Speciali

  • La normativa vigente a sostegno dell'inclusione scolastica

  • Dall'analisi di un profilo di funzionamento alla proposta di intervento didattico: esercitazione pratica sull'analisi di casi.

 

 

METODOLOGIA

L'incontro di formazione prevede una prima parte di lezione teorica frontale seguita da un'esercitazione pratica. In questo secondo momento verrà proposta un'analisi del profilo di due differenti casi a partire dalla quale i partecipanti avranno la possibilità di confrontarsi e discutere sulle strategie metodologiche e sugli strumenti piu' opportuni da proporre a livello didattico.

Verrà privilegiata una modalità d'intervento che stimoli la partecipazione attiva dei docenti, in modo da aiutarli a calare nella pratica i suggerimenti e gli spunti operativi che emergeranno dal confronto di gruppo tra gli insegnanti stessi e le esperte.

DURATA

L’incontro di formazione prevede una durata minima di 2,5 ore.

NB: è prevista la possibilità di estendere la durata ad un numero di ore piu' ampio suddivisibile in piu' incontri, qualora i docenti sentano l'esigenza di approfondire ulteriormente alcuni aspetti specifici. E’ inoltre possibile adattare l'incontro di formazione ad eventuali necessità degli insegnanti, sviluppando solo alcuni dei contenuti proposti o integrandone altri.

 

RELATRICI E RESPONSAILI DEL PROGETTO:

Dr.ssa Serena Baraldi e Dr.ssa Francesca Codeluppi

Le esperte che si occuperanno di effettuare l'incontro di formazione sono psicologhe con specifiche competenze nell’ambito della neuropsicologia dello sviluppo e della psicologia dell'apprendimento: